Food & Beverage – Con i magazzini automatici efficienza garantita anche sotto zero

La logistica è un tassello fondamentale in una efficace catena del freddo (cold chain). Soprattutto in un settore come quello alimentare, che deve rispettare i più alti standard qualitativi di conservazione, assicurare le perfette condizioni all’interno del magazzino è un requisito fondamentale. Questa richiesta da parte delle aziende del Food & Beverage trova oggi una risposta concreta nelle soluzioni automatiche, come dimostra la scelta fatta da tanti importanti operatori del settore di affidarsi ai magazzini e ai sistemi di movimentazione automatici progettati e realizzati da Ferretto Group.

Le esigenze delle aziende
Come detto, certi settori, come quello alimentare, richiedono precise garanzie di efficienza anche a condizioni particolari, quali possono essere appunto le basse temperature nelle celle frigo. In questi casi, a un magazzino e al relativo sistema di picking viene chiesto di garantire:

  • ottimizzazione dello spazio
  • mantenimento delle condizioni di perfetta conservazione dei prodotti
  • rapidità ed efficienza delle operazioni di picking
  • tracciamento dei flussi e gestione delle scadenze

L'automazione per la cold chain

Oggi la migliore risposta a queste esigenze viene data dall’automazione. I magazzini e i sistemi di movimentazione automatici permettono infatti di lavorare con la più totale efficienza anche alle basse temperature e, più in generale, a temperatura controllata.
I vantaggi derivano nello specifico da:

  • riduzione dello spazio destinato a magazzino
  • miglioramento della tracciabilità del prodotto
  • velocizzazione delle procedure di deposito e prelievo, che vengono automatizzate e non richiedono l’intervento degli operatori nell’ambiente di conservazione dei prodotti
  • efficientamento della gestione dello stoccaggio del prodotto finito, con la classificazione delle referenze secondo la tipologia di articolo, lotto, origine e provenienza
  • flessibilità di adattamento per rispondere ad aumenti di produzione o variazioni nella domanda
  • interconnessione tramite software di gestione all’ERP e agli altri sistemi aziendali per una gestione just in time del magazzino.

Tante soluzioni per tutte le temperature
Sono numerose le opportunità che oggi vengono messe a disposizione delle aziende che necessitano di sistemi di logistica adatti a gestire la cold chain. Tra gli impianti che Ferretto Group progetta e produce figurano ad esempio i magazzini automatici miniload e i magazzini automatici portapallet, mentre tra le soluzioni per le operazioni di picking ci si può affidare ai trasloelevatori o alle navette con satellite, ideali per la gestione dei sistemi multi-profondità, in impianti produttivi caratterizzati da un alto numero di articoli di magazzino e un elevato flusso di depositi e prelievi.

L'automazione per la cold chain
Il magazzino automatico a cella frigo di Barba Stathis

Il magazzino automatico a cella frigo di Barba Stathis

Proprio grazie ai suoi magazzini automatici, Ferretto Group vanta numerose esperienze nel settore alimentare e importanti collaborazioni con aziende che operano con la catena del freddo. Un esempio è Barba Stathis, azienda greca del gruppo Vivartia che produce e distribuisce verdure surgelate nei mercati europei, americani e in Medio Oriente. Per rispondere alle sfide di una crescita costante, la realtà industriale di Salonicco ha scelto di puntare sull’innovazione con un magazzino automatico autoportante Ferretto Group: una struttura di oltre 2.000 m2 di superficie con più di 10.000 posti pallet e temperatura controllata a -28°.

Le caratteristiche dell’impianto
Composto da scaffalatura portapallet sismo-resistente multi-profondità sviluppata su 9 livelli di carico, l’impianto è dotato di 2 trasloelevatori a satellite a cavo per la gestione delle operazioni di prelievo e deposito dei pallet. Il magazzino, a temperatura controllata a -28°, garantisce la corretta conservazione dei prodotti e gestisce 30 pallet all’ora in entrata e 30 in uscita, supportando sia il reparto produttivo che le spedizioni per un massimo di 20 ore al giorno, 7 giorni su 7. Per ciascun corridoio sono stati previsti 9 posti pallet in profondità da un lato e 4 dall’altro per permettere al cliente di stoccare codici con alto flusso di rotazione all’interno del canale meno profondo e riservare il lato con maggiore capacità di stoccaggio alle SKU prodotte in grandi quantità. A caratterizzare il magazzino sono poi anche le periferiche di ingresso e uscita del materiale, che sono state organizzate con flussi bidirezionali e diversificati per i semilavorati dedicati alla produzione e per il prodotto finito destinato alle spedizioni. Il nuovo sistema ha permesso quindi di diminuire le movimentazioni manuali: è così aumentata la sicurezza sia per gli operatori che per le merci stoccate. Sui punti di ingresso e uscita del magazzino è stata predisposta una “compensation room” per evitare sbalzi termici e relativa creazione di brina su porte e pavimento.

I vantaggi dell’automazione a -28°
Grazie alla scelta di un magazzino automatico, Barba Stathis si è così dotata di un impianto logistico in grado di assicurare tutti gli standard di qualità, sicurezza e conservazione del prodotto richiesti dalla propria cold chain.
Con benefici concreti:

  • Ottimizzazione dello spazio adibito a magazzino
  • Aumento della produttività
  • Miglioramento e velocizzazione delle attività in asservimento a produzione e spedizioni
  • Miglioramento della gestione delle scorte grazie alla centralizzazione delle attività di stoccaggio
  • Aumento della sicurezza per gli operatori

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ

Per ricevere maggiori informazioni compila il form.
Richiedi info