Magazzini automatici per lamiere

Introduzione ai magazzini automatici per lamiere

Fattori chiave e obiettivi delle principali tipologie di magazzini per lamiere

Ci sono prodotti che, per chi opera nel magazzinaggio e movimentazione materiali, rappresentano vere e proprie sfide. È il caso di lamiere, pannelli e lastre che per le loro caratteristiche – prime tra tutte delicatezza e dimensioni – richiedono specifiche soluzioni su misura in grado di unificare ottimizzazione dello spazio, efficacia nella gestione e cura per la sicurezza dei materiali e degli operatori. Per le aziende che trattano questi prodotti i magazzini automatici sono oggi uno delle soluzioni logistiche che meglio rispondono a queste esigenze. Con la sua esperienza di oltre 60 anni nel campo del magazzinaggio, handling e archiviazione, Ferretto Group propone oggi diversi sistemi che mettono l’automazione al servizio di chi deve gestire lamiere, lastre o pannelli.

Fattori chiave: dimensioni, fragilità, integrazione nella linea di produzione

Lamiere, lastre di marmo, pietra o conglomerato, pannelli di legno e compensato: questi materiali presentano caratteristiche particolari che vanno tenute in attenta considerazione nella scelta di un magazzino e del relativo sistema di movimentazione. La dimensione del prodotto – che può arrivare anche a 4.000 mm per 2.000 mm – richiede l’adozione di impianti che consentano di ridurre lo spazio occupato per lo stoccaggio e l’introduzione di sistemi di movimentazione che garantiscano efficienza nelle operazioni di carico/scarico.
Anche il diverso spessore che possono avere le barre e le lastre (i fogli di lamiera ad esempio possono anche variare da 1 a 30 mm di spessore) è fattore determinante nella scelta della giusta soluzione di immagazzinaggio e di presa.
Ulteriori aspetti che vanno considerati sono la tipologia di materiale – grezzo, semilavorato o finito - e la capacità del magazzino di integrarsi con altre macchine e linee del ciclo di produzione, ad esempio eventuali macchine laser.

Fattori chiave: dimensioni, fragilità, integrazione nella linea di produzione
Gli obiettivi di un magazzino per lamiera

Gli obiettivi di un magazzino per lamiera

Chi progetta un magazzino automatico per lamiere, barre e lastre deve fare quindi i conti con le specifiche esigenze del cliente che possono riassumersi, in linea generale, in quattro asset:

  • massimizzare la capacità di stoccaggio, con particolare riferimento all’esigenza di immagazzinare il materiale minimizzando l’area occupata e massimizzando la densità di occupazione;
  • diversificare la tipologia di stoccaggio, con l’obiettivo di rendere disponibili ai clienti soluzioni che permettano di stoccare i materiali anche provenienti da lavorazioni intermedie fornendo pertanto un’unica soluzione di immagazzinaggio economica e flessibile;
  • garantire interconnessioni da e verso sistemi esterni, per soddisfare qualsiasi esigenza di alimentazione e polmonazione automatica a partire dalla singola macchina fino ad arrivare a linee multiple complesse permettendo così di sfruttarne al massimo le capacità produttive;
  • dare la possibilità di avere sotto controllo la situazione del magazzino materiali in tempo reale

Le 3 principali tipologie di magazzino per lamiere

Ferretto Group progetta e realizza sistemi customerizzati sulle specifiche esigenze del cliente, tuttavia si possono distinguere tre categorie principali di soluzioni automatiche per lo stoccaggio di lamiere e lastre. A distinguerli sono la capacità e la tipologia di stoccaggio e il numero e la tipologia di interconnessioni da e verso sistemi esterni:

  • magazzini a trasloelevatore, caratterizzati da un’elevata capacità di stoccaggio e dalla possibilità di gestire un numero virtualmente infinito di interconnessioni con macchine utensili e linee esterne
  • magazzini multifunzione a elevatore, adatti allo stoccaggio ad alta densità di materiale grezzo e semilavorato, con la possibilità di gestire fino a un massimo di 3 interconnessioni con macchine utensili
  • magazzini compatti ad elevatore, con una capacità di stoccaggio limitata in presenza di una connessione con una singola macchina utensile a bassa cadenza.

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ

Per ricevere maggiori informazioni compila il form.